Geografia: una breve storia dell’Unione Europea

In questo periodo tutta l’Europa attraversa un periodo di grande crisi economica che ha coinvolto paesi come Gracia, Spagna, Portogallo e Italia. La crisi è economica e finziaria e mette in pericolo la stessa moneta unica che fu adottata progressivamente a partire dal 2000.

In fondo al post trovi il file zip (compresso e perciò da decomprimere) della lezione tenuta in classe sulla LIM in formato PDF scaricabile e leggibile da ogni computer.

L’euro è la moneta unica utilizzata (attualmente) da 17 degli Stati membri dell’Unione europea, che, insieme, costituiscono l’area dell’euro. L’introduzione dell’euro nel 1999 è stata uno dei più importanti passi avanti verso l’integrazione europea, oltre ad essere uno dei principali successi dell’UE. Oggi circa 330 milioni di cittadini europei lo usano quale moneta e ne godono i benefici, che saranno ancora più estesi man mano che altri paesi UE adotteranno la moneta unica.

 Quando è stato varato, il 1° gennaio 1999, l’euro è diventato la nuova moneta ufficiale di 11 Stati membri, in sostituzione delle vecchie divise nazionali, come il marco tedesco o il franco francese.  L’euro non è la moneta di tutti gli Stati membri dell’UE. Due paesi (Danimarca e Regno Unito) hanno ottenuto nel trattato una deroga permanente (opt-out) che li esonera dalla partecipazione all’area dell’euro, mentre altri paesi (molti dei nuovi Stati membri più la Svezia) non hanno ancora soddisfatto le condizioni per l’adozione della moneta unica. Quando lo faranno, essi sostituiranno le rispettive monete nazionali con l’euro

QUALI PAESI HANNO ADOTTATO L’EURO? E QUANDO?

SCARICA LA LEZIONE

Un pensiero su “Geografia: una breve storia dell’Unione Europea

Lascia un Commento