Catena di parole. Una poesia scritta in classe

Gatto torna nato

torna navigato

Togliendo domani nidi

distribuisci sciando dolci ciliege

gestendo dorati tigrotti

tira rami, miagola, lavati.

 

Titani nitidi dimenticati

tirano note tempestose

sembrano nomadi divertiti.

 

Tigre resta stabile

leggi giornali liberi

rispetta, talvolta taci.

Cibati tiranna navigatrice

cerca casa, sapendo

dove venire.

Regnando domina Napoli

libera ratti tipici cittadini.

 

Niente tetti, tingi

giganti timballi 

Catena di parole. Una poesia scritta in classeultima modifica: 2012-05-25T10:52:00+00:00da witt62
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento